Web Marketing

Come creare campagne efficaci sulla rete di ricerca con Google Ads

Se hai intenzione di sfruttare il Web per far crescere la tua attività devi fare in modo che i tuoi annunci vengano visualizzati correttamente. Questo, però, è solo l’inizio per far sì che qualcuno si possa interessare a ciò che hai da offrire; infatti, oggi i potenziali clienti prendono le loro decisioni in pochissimi secondi, motivo per cui devi cercare di attirare l’attenzione e coinvolgerli nel più breve tempo possibile con messaggi mirati ed efficaci. Di seguito vediamo la strategia proposta da Google per impostare le campagne nella rete di ricerca in maniera vantaggiosa. 

Google Ads mostra l’annuncio più pertinente in base alla query di ricerca, motivo per cui ti sarà utile formare un gruppo di almeno tre annunci di qualità che verranno mostrati a rotazione; in questo modo il sistema ottimizza il rendimento mentre per te sarà più facile scoprire qual è il massaggio che attira di più il target e riscuote un maggiore successo. Per un’organizzazione del tuo account ancora più efficace cerca di creare gruppi di annunci molto specifici e dettagliati per fargli guadagnare sempre più pertinenza in base al contesto a cui fanno riferimento. Aumentando la pertinenza dell’annuncio si avrà una maggiore qualità e, di conseguenza, un maggior numero di conversioni. 

Dopo aver creato i gruppi di annunci è bene migliorare questi ultimi con almeno quattro estensioni, come un pulsante di chiamata, link supplementari, indirizzo o altre informazioni aggiuntive. In questo modo gli interessati potranno intraprendere alcune azioni direttamente dai tuoi annunci e, di conseguenza, la qualità e il numero di clic saranno maggiori. Le estensioni si possono aggiungere gratuitamente e vengono mostrate nel caso in cui hanno maggiore probabilità di migliorare i risultati.

A questo punto, dopo aver realizzato un gruppo di tre annunci, aver aggiunto almeno quattro estensioni ed aver impostato la rotazione annunci ottimizzata, sei pronto per pubblicare il tuo sforzo e controllare il rendimento una settimana dopo. Dunque, controlla la Quota Impressioni per monitorare la produttività dei tuoi annunci rispetto a quelli di altri e cerca di capire quante volte, invece, non sono stati mostrati a causa di limitazioni di budget, qualità o offerta. Per controllare la Quota Impressioni puoi cliccare qui; ricorda che più sarà alta e meglio starà andando la tua campagna. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: